vivi il cinema
viva il cinema
viva il cinema
il camcording
il camcording
cosa cercare
cosa cercare
cosa fare
cosa fare
attivita
attività
grazie
grazie!

Il camcording

Per pirateria tramite camcorder si intende l'attività svolta da una persona che, entrata in una sala cinematografica recando con sé qualsiasi tipo di dispositivo di registrazione (camcorder, telefono cellulare con camera digitale, registratore audio, ecc.) registra intenzionalmente o riproduce in tutto o in parte il video e/o l'audio del Film. 

 

Registrare il film o l’audio in una sala cinematografica è un reato

(articolo 85-bis del Testo Unico, Legge di Pubblica Sicurezza)

 

Perché occorre impedire una registrazione illecita?

 

Il camcording costituisce nella maggior parte dei casi la fonte primaria della pirateria.

Le registrazioni illecite dell’audio e/o del video di un film vengono infatti poi distribuite illegalmente sul web o su supporti fisici.

I profitti di questa attività illegale finiscono per finanziare organizzazioni criminali a discapito di tutte le maestranze e le professionalità coinvolte nella realizzazione di un film.

 

Il camcording dunque danneggia tutta la filiera cinematografica creando ingenti danni a chi lavora in questo settore. Le statistiche dicono che sei film su dieci non recuperano l'investimento effettuato e la pirateria svolge purtroppo un ruolo determinante.

 

Tutte le forme di pirateria danneggiano l'industria dello spettacolo, l'economia dei Paesi che producono film e anche gli stessi consumatori poiché non riconoscere agli aventi diritto i proventi del proprio lavoro pone a rischio non solo il profitto delle imprese, ma anche il futuro della produzione creativa e culturale del paese.

 

L'industria cinematografica, oltre che regalare sogni e passioni, è anche un importante motore economico che crea posti di lavoro e contribuisce all'economia dei Paesi produttori di film.

 

Se non riusciamo a impedire la distribuzione illecita dei contenuti audiovisivi, il rischio è che in futuro saranno realizzati sempre meno film.